• No products in the cart.
Proceed to Checkout

Categoria: Eventi

Evento ‘O Scuru ‘o scuru Martoglio, la musica dei vicoli nascosti

Il 16 settembre alle ore 17,30 presso le Cantine Al-Cantàra

‘O Scuru ‘o scuru

Martoglio, la musica dei vicoli nascosti

Questa rappresentazione vuole essere una passeggiata musicale per i vicoli di Catania insieme ad un cicerone d’eccezione: Nino Martoglio che ci guida con i versi della sua “Centona”, ormai divenuta la voce stessa del popolo catanese.

Sbirciando e curiosando qua e là ed aprendo una porta troviamo un bimbo che nasce; dietro l’angolo una frotta di monelli che gioca; una languida serenata sotto i balconi di una bella ragazza; il mercato del pesce ‘A Piscaria; la venditrice d’acqua in piazza Università e ancora le “Curtigghiare”, gli “Mbriachi” e i mafiosetti di quartiere che si muovono in un ambiente buio e degradato dove c’è “sulu ocche luci luci picuraru”: appunto “’O Scuru ‘o scuru”

L’evento prevede visita delle cantine e dopo lo spettacolo una degustazione dei nostri vini…poetici.

INGRESSO € 15,00

E’ necessaria la prenotazione al 340 5628415 o allo 095222644 – info@al-cantara.it entro il 12 settembre in quanto i posti sono limitati.

Vi aspettiamo!

Cantina e Vigneti in Randazzo (CT) S.P. 89 C/da Feudo S. Anastasia

Coordinate GPS lat. 37.888061, long. 15.0066567

Cantine Al-Cantàra al Teatro: (S)LEGATI

Il 18 giugno alle ore 18,00 apriamo le Cantine Al-Cantàra al Teatro.

La nostra azienda in collaborazione con La Memoria del Teatro, ospiterà uno degli spettacoli di maggior successo della stagione 2016-17 di PALCO OFF.

L’evento prevede visita delle cantine e dopo lo spettacolo salsicciata e degustazione dei nostri vini…poetici

E’ necessaria la prenotazione al 340 5628415 o allo 095222644 – info@al-cantara.it

 

(S)LEGATI – lo spettacolo

Uno spettacolo di, e, con Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi

(S)legati è una storia vera. È una storia di alpinismo estremo. È una storia di sopravvivenza.

È la storia di una impresa. È la storia di un amicizia.

È la metafora di una storia d’amore.

È una storia d’amore: per la vita, per l’uomo, per la montagna.

È un monito di insegnamento per quando dobbiamo affrontare difficoltà che sembrano insormontabili.

È la storia di una impresa eroica, impossibile, sovrumana ma anche profondamente umana.

È una storia piena di ingredienti: gioia, dolore, coraggio, paura, coscienza, incoscienza,

morte, vita: perfetta per il teatro.

È una storia così vera, ma così vera….da sembrare finta: perfetta per il teatro.

 

 

 

Cantina e Vigneti in Randazzo (CT) S.P. 89 C/da Feudo S. Anastasia

Coordinate GPS lat. 37.888061, long. 15.0066567

StappiAmo l’Arte

Domenica 13 novembre 2016, presso le cantine Al-Cantàra di Randazzo, SP 89, alle ore 15.00 verrà presentato il volume “stappiamolarte”.
La pubblicazione realizzata con le opere di 68 artisti provenienti dalle diverse parti d’Italia è costituita da immagini di istallazioni e/o dipinti realizzati servendosi dei tappi dell’azienda.
All’artista, infatti, è stata data ampia libertà di esecuzione e, ove lo avesse ritenuto utile, ha utilizzato, assieme ai tappi, altro materiale quale legno, vetro, stoffe o pietre ma anche materiali di riciclo.
Anche quest’anno, come per il passato, tutte le opere pervenute saranno messe all’asta ed il ricavato sarà devoluto interamente ad associazioni che si occupano di infanzia abbandonata.

       

Nasce a Catania Spazio Al-Cantàra, enoteca-atelier con scenografie e allestimenti d’autore

CATANIA, 28 ottobre 2011


Frigoriferi anni Cinquanta e antiche botti di quercia, pezzi di modernariato e vecchi utensili della civiltà rurale e contadina. Su tutto, come una trama variopinta, la cartapesta di Cartura, la bottega dei creativi Alfredo Guglielmino e Davide Minaldi geniali interpreti con “carta-spazzatura”, da cui il nome, di Spazio Al-Cantàra, enoteca-atelier con allestimenti e scenografie d’autore realizzata a Catania, in via Puglia 116 (Piazza Vicerè), dalle omonime cantine di proprietà di Pucci Giuffrida. L’inaugurazione è in programma per le ore 17.30 di domenica 30 ottobre.
In mostra sono le produzioni d’eccellenza di Al-Cantàra maturate su terreni vulcanici, le vigne in territorio di Randazzo, fra i parchi dell’Etna e dei Nebrodi. Rossi di grande personalità come l’Etna Doc “O’ scuru o’ scuru” – dedicato come tutti i vini a sonetti del poeta Nino Martoglio – che, prodotto da uve Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio, al suo debutto ufficiale al Vinitaly del 2008 ha conquistato il Diploma di Gran Menzione, unico vitigno di tutta la fertile provincia etnea. Ma anche bianchi, rossi e rosati Igt di Sicilia, il passito “Lu Disìu” da uve Gewürz Traminer – vitigno aromatico d’origine altoatesina – e infine l’olio extravergine d’oliva frutto della molitura di Nocellara Etnea, Brandolfino, Moresca, Messinese e Biancolilla.
Da Spazio Al-Cantàra i pregiati nettari maturati sotto i raggi del sole siciliano partiranno per le destinazioni di tutto il mondo, anfitrioni di una terra dalla storia millenaria di cui evocheranno profumi, colori, ricordi e il desiderio di tornare o di scoprirla per la prima volta.
INFO 095.33.94.30 www.al-cantara.it.

3° Premio Internazionale Al-Cantàra

26 Maggio 2013


Domenica 26 Maggio alle ore 18:00, presso la Fondazione La Verde – La Malfa, sita in S.G.La Punta, Trappeto, Via Pietro Nicolosi 29 (alle spalle dell’Hotel Garden), si terrà la terza edizione del premio Al-Cantàra.

I premiati sono Oliviero Toscani per la Fotografia, Alessandro Mazzamuto per la Musica e Corrado Di Pietro per la poesia.
Nel corso della manifestazione sarà battuta l’asta delle bottiglie di vino con le etichette realizzate dai fotografi che hanno partecipato all’evento.

Per rendere più scorrevole la serata, coloro che fossero interessati ad acquistare una di queste bottiglie lo possono fare collegandosi alla galleria ed indicando la propria offerta (Prezzo base di ogni bottiglia Euro 50,00).

Qualora su una stessa bottiglia vi fossero almeno due offerte, la sera della manifestazione sarà battuta l’asta.
In caso contrario si aggiudicherà la bottiglia chi ha fatto pervenire l’offerta.
Ricordo che le somme saranno incassate dal Notaio G. Salanitro e saranno integralmente devolute alle due associazioni indicate nell’invito.

Premio Internazionale Al-Cantàra 2011

10 settembre 2011


Sabato 10 settembre alle ore 18, presso la Fondazione La Verde – La Malfa, sita in S.G.La Punta, Trappeto, Via Pietro Nicolosi 29 (alle spalle dell’Hotel Garden), si terrà la seconda edizione del premio Al-Cantàra.
I premiati sono Bruno Caruso per l’Arte, Tommaso Romano per la Poesia ed Alfio Antico per la Musica.
Nel corso della manifestazione sarà battuta l’asta delle bottiglie di vino dipinte su vetro da 163 artisti siciliani.

Per rendere più scorrevole la serata, coloro che fossero interessati ad acquistare una di queste bottiglie lo possono fare collegandosi alla galleria ed indicando la propria offerta (Prezzo base di ogni bottiglia Euro 100,00 come lo scorso anno).
Qualora su una stessa bottiglia vi fossero almento due offerte, la sera della manifestazione sarà battuta l’asta.
In caso contrario se la aggiudicherà che ha fatto pervenire l’offerta.

Ricordo che le somme saranno incassate dal Notaio G. Salanitro e saranno integralmente devolute alle due associazioni indicate nell’invito.

Grazie sempre e cordiali saluti a tutti.
Pucci Giuffrida

Un’etichetta speciale per un vino speciale

10 ottobre 2010


Domenica 10 ottobre alle ore 18.00 presso la Fondazione La Verde La Malfa Via Pietro Nicolosi n. 20, San Giovanni La Punta CT loc. Trappeto sarà inaugurata la mostra:

“un’etichetta speciale per un vino speciale”

L’iniziativa promossa dall’Azienda Al-Cantàra di Catania vedrà esposte le etichette di 127 autori di ogni parte d’Italia. Gli artisti contattati non si sono sottratti all’invito di realizzare un’etichetta da applicare in originale ad una bottiglia di ottimo vino siciliano dell’azienda in questione. Scrive Vinny Scorsone nel suo testo in catalogo: (…) L’etichetta veste il corpo-bottiglia e vestendolo ne disvela le anime; l’anima del vino e l’anima dell’artista che è stato chiamato al suo servizio. Corpo e anima, quindi. Sangue e linfa che inondano il contenitore: essere inerte che prende vita.

La bottiglia, una volta riempita, acquista improvvisamente un ruolo nella società, un carattere ben definito: inizia ad esistere.

A volte demone travestito da angelo altre volte angelo in sembianza di demone, il vino si è “incarnato”. La sua vita è destinata, forse un giorno, ad incontrarsi con la nostra, nell’attesa viaggerà, esplorerà luoghi e imparerà a conosce ogni singola lacrima o sorriso.

Adesso, però, il corpo ha appena ricevuto in dono il suo carattere, la sua anima sanguigna o eterea. Ma il corpo è nudo, bisogna vestirlo. Il gelido vetro ha bisogno di essere scaldato, curato, coccolato. Bisogna coprirlo, mettergli addosso un abito importante, accattivante, seducente, il suo abito.

L’artista-stilista pensa, diventa vino anch’esso e trasfonde nella veste la sua conoscenza, la sua sensibilità. Interpreta il vino usando emozioni o pensieri consci, racconti ascoltati o vissuti.

Cos’è un etichetta se non una finestra aperta, un varco, un ponte? Essa è un crocevia in cui il prodotto, il produttore e l’artista si incontrano.

A volte, le etichette sembrano ora infuocate ora evanescenti. Così come accade per il mosto, sulle bottiglie c’è un ribollire di colori e soggetti che lascia già pregustarne, seppur solo con l’immaginazione, il contenuto. (…)

Alle ore 20 dello stesso giorno alla presenza di un notaio tutte le bottiglie saranno vendute al migliore offerente e il ricavato andrà interamente a due enti rispettivamente di Catania e Palermo che si occupano di infanzia abbandonata.

Per l’occasione, a spese dell’Azienda Al-Cantàra è stato realizzato un volume in cui sono state pubblicate tutte le etichette pervenute per un massimo di due per autore.

Nella stessa serata saranno resi noti i nomi degli artisti prescelti per realizzare le etichette per una confezione di quattro bottiglie Al-Cantàra.

Per ulteriori informazioni contattare:

Al Cantara 095 222644

Fondazione La Verde La Malfa  095 7178055

Studio 71 – 333 2737182

Ufficio stampa e p.r.

Mariella Calvaruso 338 9978521

Nino Martoglio poeta

17 maggio 2008


Auditorium Monastero dei Benedettini Catania Letture di Mariella Lo Giudice e Pippo Pattavina “NINO MARTOGLIO POETA”.

Nino Martoglio poeta

Video correlati

Pippo Pattavina legge “Li mè sunetti”

Mariella Lo Giudice legge “Amuri di fimmina e Amuri di matri”

Scroll to top