La fata galanti

Il nerello cappuccio è il vitigno che dà vita a questo vino. Tradizionalmente in uvaggio al nerello mascalese per arricchirlo di colore, in questa versione monovitigno esprime tutte le sue

potenzialità. Il vigneto è situato nella parte nord del vulcano ad un’altitudine di 650 metri s.l.m.

Il terreno è vulcanico ricco di minerali e di scheletro. Le viti, di circa 10 anni, vengono allevati a controspalliera in impianti con una densità d’impianto di 6.000 ceppi per Ha. L’uva raccolta manualmente in cassette pigiata e diraspata viene raccolta in recipienti di acciaio inox (vinificatori) dove dopo una breve macerazione a freddo avviene la fermentazione alcolica in presenza delle vinacce, alla temperatura di 24-26ºC, avendo cura che queste siano mantenute sempre ben umide ed effettuando ripetute follature. Al termine della fermentazione alcolica, circa 9 giorni, il vino ottenuto viene travasato in serbatoi di acciaio inox dove svolge la fermentazione malolattiva affinando sulle fecce per almeno 9 mesi.

Il vino si presenta rosso rubino intenso con riflessi tendenti al violaceo; al naso parcepiamo inizialmente un netto sentore di marasca e frutti di bosco, seguiti da sentori speziati. In bocca si presenta caldo, morbido con una buona freschezza, una discreta tannicità e abbastanza persistente.

Lo possiamo abbinare a carni rosse o berlo da solo come aperitivo.

Informazioni aggiuntive
Nome:

La Fata Galanti

Classificazione:

Igp terre siciliane rosso

Vitigno:

Nerrello Cappuccio

Età delle vigne:

16 anni

Resa media:

70/75 quintali per ettaro

Affinamento:

12 mesi in barriques
12 mesi acciaio inox
12 mesi in bottiglia

Gradazione alcolica:

12,5-13,5 % vol.

Capacità di affinamento in bottiglia:

4-6 anni